Mosajco

Studio Legale Ricciardelli

Napoli | Pompei

Luca Marocco

Curriculum vitae et studiorum


Il dr. Luca Marocco, nato a Napoli il 20/06/1975, si è laureato col massimo dei voti (110/110 e lode) presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Napoli Federico II in Storia della costituzione romana il 22/06/2001, discutendo una tesi intitolata «Le leges de bello indicendo»  (relatore Prof. L. Labruna).

Ha iniziato dal mese di giugno 2001 a collaborare alle attività scientifiche e didattiche della I e della V Cattedra di Storia del diritto romano della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università fridericiana dirette, rispettivamente, dai Prof. C. Masi Doria e C. Cascione, in qualità di cultore della materia e a partecipare ufficialmente alle commissioni d’esame. È risultato vincitore, in seguito a bando di concorso, di n. 1 posto di contrattista di diritto privato per le attività didattiche integrative dell’insegnamento di Storia del diritto romano presso la V cattedra della Facoltà di Giurisprudenza (tit. Prof. Cascione) per gli a.a. 2001/2002, 2002/2003, 2003/2004, 2004/2005, 2005/2006, 2006/2007, 2007/2008.

Ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in ‘Diritto romano e tradizione romanistica: fondamenti del diritto europeo’ (XVII ciclo a.a. 2001-2004) il 3 febbraio 2005, discutendo una tesi su «Le leges de bello indicendo», presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II.

È intervenuto, anche come relatore, ad attività seminariali presso il Dipartimento di Diritto romano e Storia della scienza romanistica (Università di Napoli Federico II), ed ha preso parte a convegni nazionali ed internazionali.

Nell’ambito del ciclo di seminari 2003 – 2004 su «Casi e questioni del diritto romano e della sua tradizione», coordinato dalla Prof. Masi Doria:

•             è stato relatore di un seminario sulle «Leges de bello indicendo», svoltosi il 16 gennaio 2004 presso il Centro di Studi Romanistici V. Arangio-Ruiz dell’Università degli Studi di Napoli Federico II;

•             ha presentato, l’11 novembre 2003, una relazione critica sul capitolo I («Diritto e giuristi nella storia di Roma») del manuale di A. Schiavone (cur.), Diritto privato romano. Un profilo storico (Torino 2003);

•             ha presentato, in data 16 aprile 2004, una relazione critica sul contributo di R. Cardilli, Sopravvenienza e pericoli contrattuali, apparso nel volume Modelli teorici e metodologici nella storia del diritto privato (Napoli 2003).

Nell’ambito delle attività delle Cattedre III e V di Storia del diritto romano:

•             è stato relatore di un seminario «Sulle magistrature del 361 a.C.: fasti e tradizione annalistica nella storiografia moderna» svoltosi il 3 giugno 2009 presso il Dipartimento di diritto romano e storia della scienza romanistica ‘F. De Martino’.

Ha partecipato al ‘Programma di scambi internazionali tra l’Università degli Studi di Napoli Federico II ed Università ed Istituti di ricerca straniera per la mobilità di breve durata di docenti, studiosi e ricercatori’, trascorrendo un periodo di studi in Germania, sulla base di una intesa tra l’Institut für Römisches Recht di Colonia ed il Dipartimento di Diritto Romano e Storia della Scienza Romanistica dell’Università di Napoli, sul tema «Leges de bello indicendo», dal 20 luglio al 31 agosto 2004. In quest'occasione ha potuto discutere proficuamente del suo lavoro con il Prof. M. Avenarius, direttore dell’ Institut für Römisches Recht di Colonia e con altri studiosi attivi presso quella istituzione scientifica.

Ha fatto parte del progetto di ricerca cofinanziato dal MIUR (2002/2004): ‘Giudici e parti nel processo. Prospettive storico – comparatistiche’ diretto dal Prof. L. de Giovanni, e del progetto di ricerca cofinanziato dal MIUR (2003/2005): ‘Collegia, consortia e clientelae nel mondo romano: forme di aggregazione tra ius publicum e ius privatum’ diretto dal Prof. E. Lo Cascio. Nell’ambito di tale progetto è intervenuto come relatore, il 7 aprile 2006, al Convegno ‘Forme di aggregazione nel mondo romano: profili istituzionali e sociali, dinamiche economiche, identificazioni culturali’, tenutosi ad Ischia dal 6 all’8 aprile 2006, presentando una relazione su «I Tubicines sacrorum e il Tubilustrium», attualmente in corso di stampa.

Ha fatto parte del progetto di ricerca regionale ai sensi della L.R. n. 5/2002 (annualità 2003/2004): ‘Guerra e giustizia: storia e teoria di un binomio nelle relazioni internazionali’ diretto dal Prof. Cascione.

Ha partecipato al LXI convegno della SIHDA sul tema ‘Legge e diritto nel governo delle società antiche. Amministrazione, vita privata, giustizia’, tenutosi a Catania dal 24 al 29 settembre 2007, presentando una relazione su «Le leges de bello indicendo. Criteri e metodologia per una ricerca».

Ha partecipato al VII Seminario Internacional: Derechos Humanos y Humanidad del Derecho tenutosi in Spagna, presso l’Universidad del País Vasco, il 17 e 18 gennaio 2008, presentando una relazione sulle «Leges de pace», attualmente in corso di stampa.

È risultato vincitore di una Borsa di studio ‘Fonds David Constant’ per un soggiorno di ricerca presso la Faculté de Droit et de Science politique dell’Université de Liège dal 4 dicembre dicembre 2008 al 29 marzo 2009.

È intervenuto al Lunch facultaire organizzato per il personale scientifico della Faculté de Droit et de Science politique dell’Université de Liège, il 27 febbraio 2009, presentando la relazione «Le bellum iustum. Archétype romain et guerre contemporaine».

Ha attualmente in corso una ricerca sulle forme delle dichiarazioni di guerra e di pace a Roma tra IV e I sec. a. C., basata sul materiale raccolto e sistematicamente esaminato nel corso dell’elaborazione della tesi dottorale.

Ha collaborato:

•             alla redazione degli indici delle fonti della rivista Index. International Survey of Roman Law. Quaderni camerti di studi romanistici (vol. 31 [2003]);

•             alla redazione dell’Indice delle fonti del volume degli Scritti giuridici di E. Volterra (Napoli 2005);

•             alla revisione del testo e alla redazione degli indici di C. Cascione (cur.), Petrini Belli Albensis. De Re militari et Bello Tractatus (Alba 2006);

•             alla redazione del Bollettino del Consiglio Universitario Nazionale, voll. I/3 (2003), I/4 (2003), I/5 (2003), I/6 (2003), I/7 (2004), I/8 (2004), I/11 (2007);

•             alla redazione di C. CASCIONE, C. MASI DORIA, di Fides humanitas ius. Studii in onore di Luigi Labruna.

Ha pubblicato:

•             rec. a N. Rampazzo, Datenschutz und Verbraucherschutz im deutschen und italianischen Telekommunikationsrecht (München 2002), in Diritto & Diritti - Rivista giuridica elettronica (http://www.diritto.it) (dicembre 2003) pag. 15 s.;

•             Origini, espansionismo, decadenza: una nuova Storia di Roma tra archeologia e storiografia, in Index 32 (2004) 407 ss.;

•             Copanello XII: affari, finanza e diritto nei primi due secoli dell’impero, in Index 33 (2005) 584 ss.;

•             Nuove leges de bello indicendo, in C. CASCIONE, C. MASI DORIA (cur.), Fides humanitas ius. Studii in onore di Luigi Labruna V (Napoli 2007) 3233-3270;

•             Segn. di L. Fezzi, Il tribuno Clodio (Roma-Bari 2008), in Index 36 (2008) 651 s.

•             «Le leges de bello indicendo. Criteri e metodologia per una ricerca», nella Revue Internationale des Droits de l’Antiquité 55 (2008) 303-319.

Ha in corso di pubblicazione:

•             «I Tubicines sacrorum, il Tubilustrium e il Collegium Tubicinum»;

•             «La guerra Palaepolitana (327 – 326 a.C.) e il foedus Neapolitanum (326 a.C.), in Storia insolita di Napoli;

•             «La fedeltà di Neapolis a Roma tra il IV e il III secolo a.C.», in Storia insolita di Napoli, in Storia insolita di Napoli;

•             Le «Leges de pace»;

•             «Sulle magistrature del 361 a.C.: fasti e tradizione annalistica nella storiografia moderna».

Possiede ottime conoscenze informatiche, ha una buona padronanza della lingua tedesca e inglese, parlata e scritta; ha frequentato il corso intensivo di lingua francese dell’Institut Supérior des Langues Vivantes – Français presso l’Université de Liège, conseguendo il livello A2.

È iscritto all’albo degli avvocati di Torre Annunziata dal 2005.

Iscritto all’AIGA, Associazione italiana giovani avvocati, è stato componente del comitato organizzatore de "Il processo civile", Corso di formazione ed aggiornamento rivolto agli Avvocati e praticanti Avvocati tenuto a Napoli negli anni 2004-2005.

Da settembre 2001 a ottobre 2003 ha svolto attività di pratica professionale presso lo Studio dell’Avv. Vittorio Chef nei settori del: diritto civile, diritto agrario, diritto di famiglia, recupero crediti ed infortunistica stradale.

Da giugno 2002 a giugno 2005 ha collaborato con lo Studio dell’Avv. Adalisa Campanelli curandone l’ambito amministrativo nonché il recupero credito per l’Autorità Portuale di Napoli.

Dal febbraio 2005 esercita la professione di avvocato con Studio in Napoli e in Sorrento nei settori del: diritto civile, diritto penale, diritto amministrativo, diritto commerciale, diritto tributario, diritto del lavoro, diritto tavolare, diritto di famiglia, successioni e donazioni, recupero crediti ed infortunistica stradale. Redazione di ricerche dottrinali e giurisprudenziali, di atti, pareri, contratti, pratiche di successione e di donazione. Assistenza e consulenza legale nei settori di diritto indicati.

Dal 2006 è fiduciario d.a.s.

Dal gennaio 2010 collabora con lo Studio penale dell’Avv. Giovanni Grillo in Casoria.

Dal febbraio 2010 fa parte dello Studio dell’Avv. Bruno Ricciardelli in Napoli.

Ha partecipato al Convegno indetto dalla Camera Internazionale della Regione Campania, con il patrocinio del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, sul tema ‘Fondi patrimoniali e trusts’, tenutosi a Napoli, presso il Palazzo di Giustizia, il 19 dicembre 2012, presentando una relazione su «Tutela della famiglia nei fondi patrimoniali e trusts».



Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI

Justweb srl - Web agency - Piano di Sorrento Studio Legale Ricciardelli Sede operativa: Sede di Napoli: Piazza G. Bovio, 8 – 80133 - Sede di Pompei: Via Ravallese, 3 - 80045
Tel.: Sede di Napoli: Tel. 081/4971279 fax 081/ 5519279 Sede di Pompei: Tel. 081/8507373 – 8503020 – fax 081/8636763 - E-mail: brunoricciardelli@alice.it

Powered by Mosajco CMS